Regolamento NSE

Regolamento generale dell’Associazione “Namikoshi Shiatsu Europe Italia”
(ai sensi dell’art. 20 dello Statuto della NSE Italia approvato dal CD il 17 luglio 2010)

Art. 1- Sede

  1. In assenza di una sede propria la sede della NSE Italia, d’ora in avanti chiamata Associazione sarà domiciliata presso la residenza del Presidente in carica dell’Associazione stessa.


Art. 2 – Autorizzazione all’Insegnamento della Tecnica Base Namikoshi

    1. Con l’entrata in vigore del presente Regolamento, le autorizzazioni all’insegnamento della Tecnica Base Namikoshi con la qualifica di Istruttore Internazionale o di Istruttore,  già rilasciate dalla NSE e dal Japan Shiatsu College di Tokyo e in scadenza nel 2010, potranno essere rinnovate, secondo le modalità concordate con il JSC di Tokyo, dal CD della NSE Italia, su domanda degli aventi titolo.

  1. L’accoglimento della domanda è in ogni caso subordinato alla accettazione dello Statuto della NSE Italia, del presente Regolamento e del Codice Deontologico, oltre al versamento della relativa quota di iscrizione stabilita dal CD stesso, da parte degli aventi titolo.     


Art. 3 – Istituzione dei Registri

    1. Su delibera del Comitato Direttivo della NSE Italia, ai sensi degli artt. 6, comma 7, e 20, comma 2 dello Statuto saranno istituiti il Registro dei Maestri della NSE Italia e il Registro degli Istruttori della NSE Italia,

  1. Gli Istruttori certificati dalle Scuole affiliate alla NSE Italia ai sensi del successivo articolo 7 saranno inseriti nel Registro degli Istruttori di ogni singola Scuola affiliata.


Art. 4 – Registro dei Maestri  della NSE Italia

  1. Fanno parte del Registro dei Maestri della NSE Italia, in prima istanza, a domanda degli interessati gli Istruttori di cui al comma 1 del precedente art. 2 e successivamente a richiesta gli Istruttori della NSE Italia che hanno tenuto corsi per sette anni, accreditati dalla NSE Italia.

     


Art. 5 – Registro degli Istruttori  NSE Italia

  1. E’ istituito il Registro degli Istruttori della NSE Italia. Del registro possono far parte gli Istruttori che hanno conseguito il Certificato della NSE Italia, secondo le procedure concordate con il JSC di Tokyo.  


Art. 6 – Registri degli Istruttori delle Scuole affiliate alla NSE Italia

  1. Presso ciascuna Scuola affiliata alla NSE Italia è istituito il Registro degli Istruttori certificati dalle Scuole stesse, secondo le norme previste dal presente Regolamento e che non hanno ancora ottenuto la Certificazione della NSE Italia. Copia di tali Registri sarà depositata presso la NSE Italia.


Art. 7 – Iscrizione ai Registri

    1. L’iscrizione nei Registri, di cui ai precedenti artt. 4 e 5 avviene su domanda degli aventi diritto, nel rispetto di quanto previsto dal comma 2 del precedente art. 2.

  1. Sulle domande di iscrizione al Registro decide il Comitato Direttivo nella prima riunione successiva alla data di arrivo delle domande stesse.


Art. 8 – Tenuta dei Registri

    1. L’istituzione, la tenuta e l’aggiornamento dei Registri, anche in formato elettronico, di cui ai precedenti artt. 4 e 5 sono a cura del Comitato Direttivo sotto la diretta responsabilità del Vice Presidente.

    1. I Registri dovranno contenere i seguenti dati: nome e cognome, luogo e data di nascita, luogo di residenza, indirizzo di posta elettronica, numero di telefono o di cellulare, data del Diploma  di Operatore Shiatsu triennale e data di iscrizione nel Registro di Maestro o di Istruttore.

    1. Gli appartenenti ai Registri hanno l’obbligo di comunicare al Vice Presidente le eventuali variazioni dei dati descritti dal precedente comma entro 30 giorni dalla data in cui si sono verificati.

  1. I Registri saranno pubblicati sul sito Internet della NSE Italia.


Art. 9 – Diritti e obblighi degli appartenenti ai Registri

    1. Oltre a quanto previsto dallo Statuto i Soci appartenenti ai Registri hanno i seguenti diritti e obblighi:
        1. I Maestri e gli Istruttori NSE hanno il diritto di utilizzare i loghi della NSE Italia, della NSE, e del JSC di Tokyo nella documentazione relativa alla preparazione dei Corsi di Formazione Professionale autorizzati ai sensi del successivo art. 11

        1. Possono rilasciare Certificati, con i loghi di cui al punto precedente, attestanti la frequenza e il superamento delle prove previste per i diversi livelli di formazione.

      1. Possono inserire nel proprio Curriculum Professionale e nei documenti o Certificati la dicitura: ” Maestro o Istruttore autorizzato all’insegnamento della Tecnica Base Namikoshi dalla NSE Italia per conto del JSC di Tokyo”


    1. Gli Istruttori delle Scuole affiliate alla NSE Italia possono organizzare o partecipare come Istruttori a Corsi amatoriali e possono insegnare nei Corsi Professionali senza averne la diretta responsabilità;

    1. I Maestri e tutti gli Istruttori hanno diritto ad avere la tessera di riconoscimento  dell’Associazione.

    1. I Maestri e tutti gli Istruttori sono tenuti ad un periodico aggiornamento professionale secondo quanto stabilito dal CD dell’Associazione in accordo con il JSC di Tokyo.

  1. I Maestri e tutti gli Istruttori sono tenuti a rispettare quanto previsto dal 2 comma del precedente art. 2. Il mancato versamento delle quote associative entro i termini stabiliti dal CD  comporta l’automatica decadenza dall’iscrizione ai Registri.


Art. 10 – Affiliazioni

    1. Possono richiedere l’affiliazione alla NSE Italia:
        1. Gli Istruttori di cui al precedente art. 6

        1. Le Scuole che, all’interno dei loro programmi formativi, organizzano Corsi di formazione professionale per Operatori Shiatsu, secondo lo stile Namikoshi, accreditati dalla NSE Italia,

        1. Le Associazioni Professionali che organizzano Operatori Shiatsu diplomati secondo lo stile Namikoshi

      1. Le Associazioni di Volontariato che utilizzino fra le loro metodiche di lavoro lo Shiatsu stile Namikoshi


Art. 11 – Doveri dei soggetti affiliati

    1. I soggetti di cui alle lettere a,b,c,d si impegnano all’atto dell’affiliazione a rispettare lo Statuto della NSE Italia, il presente Regolamento, nonché il Codici Deontologico dell’Associazione.

  1. S’impegnano inoltre a versare le quote associative stabilite dal Comitato Direttivo della NSE Italia per i soggetti affiliati entro i termini stabiliti dal Comitato Direttivo stesso, pena l’automatica decadenza dalla affiliazione.


Art. 12 – Diritti dei soggetti affiliati

    1. I soggetti affiliati di cui al precedente art. 10 hanno diritto di partecipare alle riunioni del CD, per le materie di loro competenza.

    1. Le Scuole e le Associazioni sono rappresentate dai Rappresentanti legali.

    1. Non è ammessa la partecipazione di più rappresentanti per Scuole e associazioni. Nel caso in cui il Rappresentante legale sia presente ad altro titolo alla riunione del CD è chiamato a rappresentare entrambe le realtà.

    1. Sulle questioni che non sono di loro interesse diretto i soggetti affiliati possono essere chiamati dal CD ad esprimere pareri consultivi, mentre per le questioni che hanno un interesse diretto esprimono pareri obbligatori.

  1. Hanno diritto a utilizzare i marchi e i loghi della NSE Italia, della NSE e del JSC di Tokyo e la dicitura: “ affiliato/alla NSE Italia”.


Art. 13 – Accreditamento dei Corsi Professionali

    1. Entro il 30 Aprile di ciascun anno il CD direttivo, sentite le Scuole affiliate, verifica i criteri per  l’accreditamento dei Corsi Professionali. Tali criteri dovranno riguardare:
        1. La durata dei Corsi di formazione professionale che non potrà essere inferiore a tre anni e dovrà prevedere un minimo di 700 ore complessive, di 50 minuti ciascuna, di lezioni teorico pratiche in aula;
        2. un periodo di tirocinio da effettuarsi anche in base a criteri approvati dal CD sentite le Scuole, le Associazioni Professionali e le Associazioni di Volontariato.

        1. il rapporto fra ore dedicate alla parte pratica e quelle dedicate alla parte teorica

        1. le materie obbligatorie comuni a tutti i Corsi

        1. il numero massimo di allievi in rapporto al numero degli Istruttori NSE Italia e Istruttori affiliati:

      1. i prezzi orari minimi e massimi dei Corsi professionali, all’interno dei quali ogni singola Scuola può operare le sue scelte


    1. Entro il 31 Maggio i Maestri, gli Istruttori NSE Italia e le Scuole che intendono chiedere l’accreditamento dei Corsi Professionali presentano domanda al CD della NSE Italia, che risponde entro il 15 Giugno. In caso di insufficienza dei requisiti il CD può chiedere la correzione o l’integrazione dei dati presentati. I soggetti interessati dovranno provvedere a integrare la relativa documentazione entro 15 giorni dal ricevimento delle osservazioni del CD. Il Cd delibera in via definitiva entro il 15 luglio. La corrispondenza avverrà via e mail.
    2. In prima applicazione del presente Regolamento i termini di cui al precedente 2 comma sono i seguenti: Entro il 20 settembre 2010 i Maestri e le Scuole che intendono chiedere l’accreditamento dei Corsi Professionali presentano domanda al CD della NSE Italia, che risponde entro il 27 settembre successivo. In caso di insufficienza dei requisiti il CD può chiedere la correzione o l’integrazione dei dati presentati. I soggetti interessati dovranno provvedere entro il 5 ottobre. Il Cd delibera in via definitiva entro il 10 ottobre 2010.

  1. I Corsi accreditati potranno utilizzare la dicitura “ Corso accreditato dalla NSE Italia”


Art. 14 – Formazione degli Istruttori della NSE Italia

    1. Entro 120 giorni dall’approvazione del presente Regolamento il CD definirà i criteri per la formazione degli Istruttori della NSE Italia.

    1. I criteri saranno relativi: all’anzianità del Diploma triennale, alla eventuale verifica della tecnica base, al periodo di assistenza obbligatoria ai Corsi Professionali, agli esami teorico pratici da sostenere da parte dei candidati e alla composizione delle Commissioni esaminatrici.

  1. I criteri saranno rivisti a cadenza triennale a partire dal 1 gennaio del 2011.


Art. 15 – Collaborazioni

  1. Il CD per motivate esigenze può avvalersi di collaborazioni interne o esterne all’Associazione. Esse  saranno di regola a titolo gratuito a meno che non siano collaborazioni di carattere professionale. Se possibile queste ultime saranno scelte dal CD nell’ambito di una rosa di 3 nomi secondo criteri di convenienza e professionalità. La possibilità di collaborazione sarà pubblicata sul sito dell’Associazione e le domande degli interessati dovranno arrivare al CD, anche via mail almeno una settimana prima della data della riunione del CD, convocato per la decisione.
  2. Per le collaborazioni a scopo didattico il CD deciderà di volta in volta in piena autonomia.


Art. 16 – Convocazioni del CD e dell’Assemblea generale

  1. Il Cd e l’Assemblea Generale saranno convocati a norma di Statuto, anche con avvisi via mail. L’annuncio della convocazione dell’Assemblea Generale  sarà pubblicato sul sito dell’Associazione almeno una settimana prima.